Quartiere Latino, Parigi

Quartiere Latino, Parigi: cosa vedere, cosa fare, dove mangiare e i migliori hotel

Il Quartiere Latino, è chiamato così, perché un tempo gli studenti provenienti da tutto il mondo potevano comunicare parlando una sola lingua, il latino appunto.

Si estende lungo la Senna su due arrondissements (5° e 6°) ed ha come centro la prestigiosissima Università Sorbona; in questo quartiere vi sono anche i licei Henri IV e Louis Le Grand, fucina della nuova classe dirigente.

Lungo il Boulevard St-Michel, epicentro del Quartiere Latino, pullulano negozi folcloristici, fast food, negozi economici, teatri e cinema.

Da non perdere in questa zona vi è il Pantheon ordinato da Luigi XV come ringraziamento a Santa Genoveffa (Saint Genevieve) per averlo fatto guarire da una brutta malattia, fu completato nel 1790.

Il Quartiere Latino è il centro tradizionale di Parigi dei grandi pensatori.

Molti dei più importanti artisti, filosofi e scrittori hanno vissuto in questo quartiere nel corso della storia, frequentando l’Università della Sorbona o uno dei leggendari caffè della zona.

Il Quartiere Latino conserva l’atmosfera nostalgica degli anni passati, e nel frattempo è ancora un importante centro educativo e fabbrica di idee dei nostri giorni.

Oltre a questo è anche una lussureggiante e pittoresca area di Parigi, con molte tranquille piazze e giardini come i Giardini del Lussemburgo o i Jardin Des Plantes e vibranti mercati all’aperto.

Un ottimo punto di partenza potrebbe essere: scendere alla fermata della metro linea 10 Cluny – La Sorbonne.

Trovandosi al centro di Parigi è facile raggiungere con una bella camminata, alcune delle attrazioni più importanti di Parigi.

In questo quartiere si trova l’Università la Sorbonne e il Pantheon. Con una passeggiata verso nord di circa 20 minuti, attraversando il fiume è possibile arrivare al museo del Louvre.

Cosa vedere nel Quartiere Latino

Libreria Shakespeare and Company

Libreria Shakespeare and Company, Parigi
Libreria Shakespeare and Company, Parigi

Uno dei posti più suggestivi e pittoreschi del Quartiere Latino è senza dubbio la libreria storica Shakespeare and Company, aperta nel 1919 da Sylvia Beach, editrice e libraia americana emigrata a Parigi.

Tra gli Anni Venti e gli Anni Quaranta è diventata luogo d’incontro e confronto per grandi personaggi della cultura anglo-americana dell’epoca come James Joyce, Ezra Pound, Ernest Hemingway, Gertrude Stein, Francis Scott Fitzgerald e molti altri.

La libreria ha più volte cambiato sede e oggi la potete trovare al numero 37 di Rue de la Bûcherie. Aperta tutti i giorni della settimana dalle 10 alle 20; la domenica dalle 12 alle 19.

Il caffè è aperto dalle 9:30 alle 19 dal lunedì al venerdì e fino alle 20 il sabato e la domenica.

Vi si tengono letture di poesie, presentazioni di libri e incontri con scrittori.

Panthéon

Pantheon di Parigi
Pantheon di Parigi

Se amate l’architettura religiosa, non potete perdervi il Panthéon, uno dei più noti monumenti di Parigi. Primo esempio di arte neoclassica, è stato edificato nel 1789 per volere del re Luigi XV che nel 1744 aveva fatto voto di erigere una nuova costruzione in onore di Santa Genoveffa.

Riconoscibile per la sua imponente cupola, per molto tempo il Panthéon è stato una semplice chiesa ma, in seguito alla sepoltura di Victor Hugo nel 1885, è stato definitivamente trasformato in un monumento laico.

Oggi accoglie le spoglie mortali dei grandi protagonisti della storia francese, tra cui Voltaire, Jean-Jacques Rousseau, Pierre e Marie Curie, Alexandre Dumas padre ed Émile Zola. Potrete visitarlo tutta la settimana dalle 10:00 alle 18:30 nel periodo da aprile a settembre e fino alle 18 il resto dell’anno.

Jardin du Luxembourg

Fontana dei Medici, Giardini del Lussemburgo, Parigi
Fontana dei Medici, Giardini del Lussemburgo, Parigi

Per trascorre una bella giornata all’aperto c’è il Jardin du Luxembourg, i grandi giardini pubblici del Palazzo del Lussemburgo, sede del Senato francese. Quest’area verde è stata ufficialmente inaugurata dalla regina Maria de’Medici nel lontano 1612.

Oltre ad una folta e rigogliosa vegetazione, ci sono anche monumenti come la splendida Fontana dei Medici,una miniatura della Statua della Libertà, la Fontana dell’Osservatorio, il busto di Buadelaire e le statue di Beethoven, Chopin e Montesquieu.

Al loro interno è possibile svolgere varie attività sportive e sono presenti aree giochi per bambini. I giardini si trovano al numero 71 di Boulevard Saint-Michel e l’ingresso è consentito gratuitamente.

La Sorbonne

La Sorbona, in francese Sorbonne, è la più importante e antica università della Francia ed uno dei centri accademici di maggiori rilievo a livello europeo.

Il Collegio della Sorbona viene fondato nel 1257 dal cappellano Robert de Sorbon come facoltà di teologia della già esistente Università di Parigi. Dal XVI secolo in poi vengono aggiunte altre cattedre come scienze e lettere.

La Sorbona, e l’intera università parigina, saranno soppresse nel 1792 a seguito della Rivoluzione Francese e solo nel 1821 torneranno ad essere sede di studi. Il Palazzo che attualmente ospita l’università è un edificio storico del XIX secolo che potete incontrare in Rue des Écoles.

I turisti non possono entrare nella struttura, accessibile solo per insegnanti e studenti. L’entrata principale però si affaccia su Place de la Sorbonne, piazza ricca di caffè e negozi.

Chiesa del Val-de-Grâce

La Chiesa del Val-de-Grâce è uno dei più spettacolari edifici religiosi di Parigi ed è un esempio di arte barocca francese. È compresa nel 5° arrondissement e sorge in Place Alphonse Laveran. È stata costruita su richiesta della regina Anna d’Austria che aveva fatto un voto alla Vergine Maria.

Infatti, la chiesa è dedicata alla Madre di Gesù, come si può leggere sul frontone. Val-de-Grâce è stata realizzata su disegno dell’architetto François Mansart, per essere poi ultimata da Jacques Lemercier nel 1667.

Da un punto di vista architettonico è ispirata alle chiese romane coeve e al di là della grande cupola, si può ammirare un imponente organo a canne. L’accesso è consentito dalle 12:00 alle 18:00 tutti i giorni, ad eccezione del venerdì e lunedì.

Chiesa di Saint-Séverin

Questa chiesa è espressione del miglior gotico francese e si trova in Rue des Prêtres Saint-Séverin. Monumento storico di Francia dal 1862, è stata eretta su un antico oratorio del VI secolo.

La struttura originaria è stata edificata nel XIII secolo, per essere completata solo due secoli dopo. In particolare noterete un’alta torre campanaria, all’interno della quale c’è la più antica campana della capitale francese.

La Chiesa di Saint-Séverin presenta delle bellissime vetrate colorate, un organo e dei gargouilles esterni mentre sul lato destro si possono vedere i resti di un chiostro. L’ingresso è consentito dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 19:30 e la domenica dalle 9:00 alle 20:00.

Mercato Monge

Il modo migliore per immergersi nella vita del Quartiere Latino è fare un giro al Mercato Monge. Qui sarete avvolti da colori e profumi che vi porteranno a conoscere la vera anima di Parigi e dei suoi abitanti.

Il mercato è situato in Place Monge, un piccolo spiazzo poco sopra la fermata dell’omonima metropolitana. È completamente all’aperto ed è molto noto tra i turisti per l’atmosfera informale e conviviale che si respira.

I vari banchi vi offrono un ricco assortimento di prodotti freschi come verdura, frutta, carne, pesce, vini, formaggi e molto altro. Il Mercato Monge è aperto il mercoledì e venerdì dalle 7:00 alle 13:30 e la domenica dalle 7:00 alle 14:30.

Jardin des Plantes

Jardin des Plantes, París
Jardin des Plantes, París

Una delle più affascinanti attrazioni del Quartiere Latino è il cosiddetto Jardin des Plantes. Come suggerisce il nome, è il più imponente orto botanico di Parigi e fa parte del Museo di Storia Naturale.

L’orto è stato realizzato nel 1626 su progetto del medico di corte di re Luigi XIII e si compone di quattro gallerie: la Grande Galerie de l’Évolution, il Museo dell’Entomologia, il Museo della Mineralogia e il Museo della Paleontologia.

In aggiunta, potrete visitare una scuola di botanica, il giardino delle rose, il giardino dell’iris, il giardino alpino con piante di montagna, il giardino delle peonie e un piccolo zoo con animali rari. L’orario d’ingresso è dalle 7:30 alle 20:00 tutti i giorni della settimana.

Chiesa di Saint-Étienne-du-Mont

La Chiesa di Saint-Étienne-du-Mont sorge sulla collina di Sainte-Geneviève, non molto lontano dal Panthéon. È stata costruita durante un lungo arco temporale che va dal 1491 al 1622, per essere poi ufficialmente consacrata nel 1626.

L’edificio è dotato di una classica pianta a croce latina ma a distinguerlo è un’abside con asse leggermente curvo, cosa tipica delle chiese tardogotiche. Internamente si possono notare delle splendide vetrate colorate con opere aggiunte tra il XVI e il XX secolo.

Molto interessanti sono pure gli epitaffi di Pascal e Racine e due organi a canne. La Chiesa di Saint-Étienne-du-Mont è stata scelta da Papa Giovanni Paolo II nel 1997 per celebrare la messa durante la Giornata mondiale della gioventù.

Museo di Storia Naturale

Il Muséum national d’Histoire naturelle  è il posto perfetto per il divertimento di grandi e piccini. È una delle istituzioni culturali più importanti di Parigi e formalmente è stato aperto nel 1793, in piena Rivoluzione Francese.

In realtà il museo ha avuto origine dal più antico Jardin Royal des plantes médicinales, creato nel 1635 per volontà di Luigi XIII. La struttura è al numero 57 di Rue Cuvier ed include vari dipartimenti e sezioni.

Oltre al magnifico Jardin des Plantes e alle sue gallerie, si possono ammirare la Biblioteca e il Musée de l’Homme. Non mancano mostre permanenti, esposizioni temporanee e presentazioni di animali e piante rare. Il museo è aperto dalle 10:00 alle 18:00 tutti i giorni tranne il martedì.

Rue Mouffetard

Rue Mouffetard, Parigi
Rue Mouffetard, Parigi

Se avete voglia di un po’ di shopping o di bere e mangiare qualcosa, allora non potete perdervi Rue Mouffetard, l’arteria principale e più frequentata del Quartiere Latino.

Lunga circa 700 metri, è leggermente in pendenza e va dalla collina di Sainte-Geneviève alla Chiesa di San Menardo. La parte alta comincia da Place de la Contrescarpe, dove potete trovare birrerie, ristoranti e caffè, ma ci sono anche librerie e negozi di dischi e fumetti.

Invece la parte bassa di rue Mouffetard inizia all’incrocio con Rue Jean-Calvin. Ogni giorno si tiene un ricco mercato rionale con venditori di carne, pesce, formaggi, verdure, vini, spezie e oggetti di antiquariato. Per finire, c’è un piccolo cinema che dispone di due sale.

Museo di Cluny

Per fare un tuffo nella storia francese non c’è niente di meglio di un bel giro al Museo di Cluny, al numero 6 di Place Paul Painlevé. È interamente dedicato alle opere d’arte medievali ed è parte dell’Hôtel de Cluny, un’antica dimora gotica del XV secolo.

Il Museo di Cluny è stato istituito nel 1843 per accogliere la collezione d’arte di Alexandre du Sommerard e da allora si possono vedere un gran numero di cimeli e oggetti che raccontano la vita e la cultura medievale.

Molto bella è la sezione che raccoglie i più incredibili esemplari di tessuti, arazzi e tappezzerie del XV secolo. Ci sono anche esposizioni con vetrate, statue, gioielli e libri risalenti all’Alto Medioevo e al periodo gotico e romanico.

Istituto del Mondo Arabo

Istituto del Mondo Arabo, Parigi
Istituto del Mondo Arabo, Parigi

L’Institut du Monde Arabe è un centro studi sulla cultura araba e islamica che si trova in una elegante e moderna struttura architettonica progettata dall’architetto Jean Nouvel. Il palazzo in Rue des Fossés Saint-Bernard è la sintesi perfetta tra la tradizione mediorientale e quella occidentale.

Non a caso la facciata principale in vetro e alluminio è decorata con i musharabia, i tipici paraventi islamici traforati dai quali filtra la luce. Inaugurato nel 1987, l’Istituto del Mondo Arabo nasce con lo scopo di consolidare i rapporti tra Francia e Stati Arabi.

Internamente ci sono una libreria, una biblioteca, un museo d’arte islamica, 3 ristoranti e una grande terrazza panoramica da cui osservare Parigi dall’alto. È possibile accedere al complesso martedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 18:00 e giovedì, sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:00.

Place St. Michel

Altro punto d’incontro molto popolare nel Quartiere Latino è Place St. Michel, al confine tra il 5° e il 6° arrondissement. Precisamente è situata di fronte all’Île de la Cité, alla quale è collegata tramite il Pont Saint-Michel.

La piazza è stata costruita nel corso della ristrutturazione voluta da Napoleone III e dal Barone Haussmann alla metà del XIX secolo. Simbolo di Place St. Michel è la fontana monumentale che domina la parte centrale.

Tutto intorno ci sono tanti negozi, caffè e librerie, dove potrete passare dei piacevoli pomeriggi e serate di relax. Da Place St. Michel si gode poi di un’ottima vista su Notre-Dame e il Palais de Justice.

Mangiare nel Quartiere Latino

Il Quartiere Latino abbonda di ristoranti, bistrot, caffè e brasserie nei quali potrete assaggiare le più squisite pietanze della cucina francese, nonché i migliori vini.

Passeggiando tra Rue Mouffetard, Place St. Michel e Place de la Sorbonne incontrerete tantissimi locali, dal ristorante di lusso al bistrot più informale ed economico. C’è una scelta molto ampia e per tutte le tasche.

Per una romantica cena a lume di candela vi consigliamo Le Coupe-Chou in Rue de Lanneau, una piccola strada nei pressi del Panthéon. È situato dentro un incantevole edificio del XVI secolo ed è in attività dal 1962.

Con i suoi ottimi piatti a base di carne e pesce, Le Coupe-Chou vi dà la possibilità di cenare in eleganti sale con musica classica di sottofondo mentre in estate è disponibile un’ampia terrazza esterna.

Se invece desiderate un posto più informale c’è Les Pipos in Rue de l’École Polytechnique, a metà strada tra la Sorbona e il Panthéon. È un suggestivo bar à vins molto intimo, nel quale si respira l’aria della Parigi di un tempo.

Il menù vi offre una vasta scelta di formaggi e salumi francesi e prelibatezze come il bouef bourguignon o la soupe à l’oignon gratinée.   

Chi predilige una serata speciale in un ristorante stellato, non può assolutamente perdersi La Tour d’Argent in Quai de la Tournelle. Sembra sia stato aperto addirittura nel 1582, tanto da essere il ristorante più antico di Parigi.

Frequentato da personaggi della cultura e della politica internazionale, La Tour d’Argent propone una cucina moderna e all’avanguardia che reinventa i grandi classici. Aperto a pranzo e cena, per entrare è richiesto un abbigliamento formale.

Più economico ma comunque raffinato è Le Petit Pontoise in rue de Pontoise. È il bistrot perfetto per voi se siete in cerca di piatti della gastronomia francese di una volta.

Nelle sale con arredi in legno e tende di pizzo potete gustare alcune ricette tipiche transalpine come il fois gras, i rognoni di vitello e il parmentier de canard.

I vegetariani e vegani in vacanza nel Quartiere Latino non hanno da temere in quanto ci sono tanti ristoranti rivolti proprio a chi ama questi generi di cucina. Tra i locali più caratteristici c’è Le Puits de Légumes in rue du Cardinal Lemoine.

Durante il giorno è pieno di studenti e potrete trovare quiches, tarte tatin, torte salate, insalate di riso e verdure di stagione. I prodotti sono tutti rigorosamente biologici ed è possibile portare via la cena o il pranzo.

Nel Quartiere Latino ci sono moltissimi locali etnici in grado di accontentare tutti i gusti. Per una cucina fusion che mescola tradizione francese e giapponese c’è il ristorante Sola mentre La Mosquée de Paris offre un menù in stile marocchino con tajines e svariati tipi differenti di couscous.

Se vi avanza un po’ di tempo, vi suggeriamo di andare da Kootchi, locale che vi consente di provare i migliori piatti afghani e dell’Asia Centrale, sia di carne che vegetariani.

Hotel nel Quartiere Latino

Booking.com

Ben servito dai mezzi di trasporto come bus e metro, il Quartiere Latino è in posizione strategica rispetto ai principali monumenti parigini che potrete raggiungere con facilità. 

Quando si decide di pernottare in un determinato arrondissement di Parigi, è indispensabile valutare con attenzione tutti i pro e i contro per non incorrere in spiacevoli sorprese.

La stessa cosa vale per coloro che hanno scelto di alloggiare in una delle tante strutture ricettive del Quartiere Latino che è indubbiamente tra le zone più frizzanti e vivaci della capitale.   

Proprio per questo è indicato soprattutto per chi ama stare in mezzo alla gente e preferisce alloggiare in un’area affollata di locali e ristoranti. La notte è particolarmente movimentata ma riuscirete comunque a dormire senza problemi di rumori molesti.

Essendo una parte della città ad alta affluenza turistica, i prezzi per hotel e alloggi sono inevitabilmente medio-alti. Difficilmente troverete un posto letto a meno di 50 euro a notte. Dunque, se cercate un albergo a buon mercato o un ostello da pochi euro, non è il luogo giusto per voi.     

Il quartiere inoltre è famoso per la sua vita notturna con locali aperti fino a tarda notte.

Questo non significa che scegliere un albergo in questa zona vuol dire rinunciare a dormire. Infatti ci sono anche delle zone tranquille come il quartiere che circonda il Pantheon, nelle stradine nei pressi di rue Saint-Jacques e la zona del boulevard Saint-German.

Il Quartiere Latino è rinomato anche per la grande varietà di ristoranti etnici che offre.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Crociera sulla Senna con Bateaux Mouches!

Non perdere il più classico dei tour di Parigi.

A €15 solo online. Completamente rimborsabile!

Acquista i biglietti

Articoli simili

Le attività preferite dai lettori di ParisconCarlo.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 Commenti

  1. Ciao Carlo,
    complimenti per il sito!
    Vorrei chiederti un consiglio: io e la mia ragazza abbiamo prenotato un volo dal 12 al 17 agosto.
    Stiamo cercando un posto dove alloggiare che abbia queste caratteristiche:
    – bagno privato con doccia
    – budget intorno ai 100 euro a notte (in tutto non vorremmo superare i 500 x 4 notti)
    – posizione vicino a pub aperti anche la sera tardi (amiamo i locali con musica dal vivo) raggiungibili a piedi
    – vicino stazione metro per raggiungere le principali attrazioni della città.

    Troppo difficile?? Aiuto!

    1. Ciao Nicola,
      ho trovato un hotel che risponde a tutte le vostre richieste: si tratta dell’Hotel de Roubaix 2* camera con bagno privato, posizione centralissima nel quartiere Le Marais, a pochi passi anche da Notre Dame. La stazione Réaumur – Sébastopol della metro è proprio a due minuti dall’ingresso dell’hotel e passano due linee della metro.
      Il costo totale è di €404,95 scontato fino alla mezzanotte di oggi.

    1. Ciao Sabrina,
      la soluzione migliore che ho trovato è il Riviera Apartment nel quartiere Marais, quindi centralissimo. La posizione è uno dei suoi punti di forza, si trova infatti anche a pochi passi dalla metro St. Paul. Dispone di una camera con un letto matrimoniale più un divano letto.
      Il costo per l’ultimo appartamento disponibile è di €540. Se vi lasciaste sfuggire questo, i prezzi salgono parecchio.

  2. Ciao, io e la mia famiglia composta da 2 bambini e mio marito, arriveremo a Parigi il 26 Novembre. Cerco una sistemazione comoda per tutti e 4. Vorrei un’albergo che offrisse anche la colazione o un’appartamento nel quartiere latino o nel quartiere Operà. Cosa mi consigli?

  3. ciao, complimenti!
    sarò a Parigi dal 22 al 25 settembre, viaggio sola e arriverò a CdG in mattinata
    mi dici come arrivare in modo semplice in città
    vorrei alloggiare al Quartiere Latino
    mi han parlato bene di Hotel Excelsior Latino
    qualche consiglio per favore
    grazzzzzzzzzie
    Ciaoooo

  4. salve vorrei venire a parigi dal 6 al 9 febbraio siamo in 4 (2 adulti e 2 ragazzi di 16 anni) cosa mi consiglia?
    budget 400
    grazie

    1. Ciao Stefano,
      per le vostre date l’hotel migliore per rapporto qualità/prezzo è l’Hotel d’Espagne 2* nella zona Opéra, quindi molto centrale. Le stanze sono state rinnovate recentemente e la posizione come detto è ottima per visitare la città: si trova nella zona dei Grands Boulevards e dei grandi magazzini. A due passi dalla stazione metro “Grands Bouleveards”. Il costo è di €408.

  5. ciao Carlo vorrei andare a parigi dal 17 al 20 maggio 2016 siamo 4 adulti e 4 minorenni di 13-14-8 e 9 anni puoi consigliarci un posto dove dormire non molto caro??? grazie

  6. Ciao Carlo, mi sono imbattuta casualmente nella tua guida e sono venuta a mangiare al le petit pontoise nel quartiere latino, un posto veramente delizioso.
    Grazie della dritta
    Federica